Studiare inglese a Dublino ed Edimburgo – intervista a Cesca e Stay Serena

Dopo aver trascorso due settimane all'estero, le nostre #Kaplanfriends Francesca e Serena ci raccontano la loro indimenticabile esperienza.

Se siete curiosi di sapere cosa vuol dire studiare inglese a Dublino ed Edimburgo, eccovi l'intervista a Cesca e Stay Serena!

 

Studiare inglese a Dublino ed Edimburgo

 

Ciao ragazze, bentornate! Raccontateci un po’ di voi. Come descrivereste Francesca e Serena ai lettori che non vi conoscono ancora?


Non siamo molto brave a descriverci, quindi ci descriveremo a vicenda! 
Francesca: Serena è una ragazza estroversa, determinata e a volte simpatica. Studia Scienze Umanistiche per la Comunicazione a Milano e a breve frequenterà un master in Web Design e Big Data. Oltre tutto questo, ha il suo canale YouTube “Stay Serena” in cui condivide vlog e racconta i propri viaggi e il cui format principale è “100 cose da fare prima di morire”.
Serena: Francesca ha 22 anni, frequenta l’università di Psicologia a Milano, è molto simpatica ma allo stesso tempo introversa. Il suo nome d’arte è Cesca e, nel suo canale YouTube, racconta molto di sé stessa attraverso diversi format, uno dei quali è Baby Cesca. Tramite questo personaggio, una sorta di alter ego, Francesca condivide in modo ironico i suoi pensieri e racconta la società dal suo punto di vista. Oltre questo, nel suo canale sono presenti altri format molto divertenti e altri più riflessivi.


Cosa vi ha spinto a scegliere di studiare inglese all’estero e perché proprio Dublino ed Edimburgo?


Serena: Abbiamo deciso di studiare inglese all'estero perchè amiamo l’inglese ed è una lingua che abbiamo sempre voluto saper parlare bene. Volevamo studiarlo non solo per poterlo parlare nel quotidiano e per avere un linguaggio fluente da spendere a livello lavorativo, ma anche perché un giorno ci piacerebbe fare un’esperienza all’estero più lunga, magari di un paio di mesi, e quindi vorremmo trovarci preparate per un eventuale trasferimento. Come mai abbiamo scelto di studiare inglese a Dublino ed Edimburgo? Io non c’ero mai stata e mi hanno sempre incuriosita tantissimo. 
Francesca: Io ho sempre voluto visitare Dublino! A Edimburgo, invece, ero già stata due anni fa e me ne ero innamorata così tanto che non vedevo l’ora di tornare.


Come sono state queste settimane da studentesse Kaplan? 


Serena: Parto dal presupposto che già prima della partenza eravamo sicure avremmo vissuto una bellissima esperienza e devo dire che proprio grazie a Kaplan queste aspettative sono state superate. Al di là della bellezza delle città in cui siamo state, abbiamo amato la scuola, l’ambiente, il residence e il fatto di aver conosciuto tantissime persone con culture diverse. In classe a Dublino, ad esempio, eravamo in 11 e c’erano 9 nazionalità differenti. Questo ci ha affascinate tantissimo. È stato interessante anche partecipare alle lezioni con dei professori molto aperti e pronti al confronto, mi è piaciuto il loro metodo di insegnamento e le attività che svolgevamo in classe. 
Francesca: Io sono una persona tendenzialmente introversa e timida ma ho trovato tanta apertura e questo mi ha spinta ad aprirmi. Ho fatto amicizia velocemente e il fatto che ci fossero tantissime attività organizzate ci ha aiutate molto a migliorare l’inglese e a conoscere persone di altre nazionalità e fare amicizia. 


Cosa vi ha colpito di più delle scuole?


Francesca: L’apertura e il metodo di insegnamento! Gli insegnanti sono preparati, gentili e disponibili e le lezioni sono divertenti, interattive e davvero ben organizzate. Le scuole, poi, si trovano in posizioni centrali quindi sono comode da raggiungere.
Serena: La cosa che mi ha colpito di più in assoluto è il fatto che nelle scuole c’è un metodo di comunicazione che funziona al 100%: tutti gli studenti parlano con tutti. Nel momento in cui arrivi ti senti subito invogliato a parlare con gli altri studenti e non sei forzato a farlo, lo fai in maniera naturale. Ti viene subito voglia di metterti alla prova.

 

Com’erano le attività extrascolastiche organizzate da Kaplan e quale è stata la vostra attività preferita?


Le attività extrascolastiche erano tutte molto varie e interessanti e perfette per persone di diverso tipo, per tutti i gusti insomma! Anche in questi contesti era facilissimo fare amicizia. La mia attività preferita è stata la visita al Whiskey Museum di Dublino, è stata molto divertente. Le attività sono state un modo per fare esperienze con gli altri, esercitare la lingua parlando di argomenti svariati, confrontandosi sulle diverse culture. Anche l’hot chocolate day è stato molto divertente.

 

Studiare inglese a Dublino ed Edimburgo

SCOPRI DI PIÙ SULLE DESTINAZIONI KAPLAN



Potreste dare qualche consiglio pratico a chi vorrebbe fare questo tipo di esperienza ma ha paura di partire?


Semplicemente: parti! È proprio un’esperienza bellissima. Al di là del tempo che si trascorre, un’esperienza all’estero ti dà sempre qualcosa in più. Sei in un paese nuovo, conosci persone provenienti da tutto il mondo, entri a contatto con nuove culture e impari una nuova lingua. Questa è molto spesso la ragione principale per cui si parte, ma secondo noi si torna a casa con molto più che la conoscenza approfondita dell’inglese. Anche se si parte in due, in tre o da soli. Tieni a mente che anche altre persone sono partite da sole per affrontare quell’esperienza e quindi, nel momento in cui arrivi non sei più solo, ma sei insieme ad altre persone che sono lì con le tue stesse paure e ansie ma con cui trovi subito un punto di contatto.


Potreste raccontarci un’esperienza o un momento che porterete per sempre nel cuore (barretta Mars fritta a parte)?


Francesca: A me rimarranno sempre impressi i due momenti in cui siamo andate via sia da Dublino che da Edimburgo. In entrambe le occasioni siamo state salutate con un calore incredibile. È stato bello, quasi commovente, il fatto che in una settimana si fosse creata questa atmosfera di amicizia e calore. 
Serena: Un momento che porterò sempre nel cuore è quando in classe a Dublino abbiamo iniziato a parlare dei paesi da cui venivamo ed è stato lì che ho realizzato che, nonostante molte persone arrivassero da parti del mondo totalmente differenti dalla nostra, è emozionante conoscere la loro cultura da vicino e rendersi conto che in realtà sono molto vicine a noi, e che certe amozioni, come le paure e le gioie, sono le stesse per tutti.


Secondo voi, il fatto di essere partite in coppia, ha dato più valore alla vostra esperienza? In che modo?


Sicuramente il fatto di essere partite in due è molto comodo perché hai vicino a te una persona che conosci a cui rivolgerti se hai problemi. Ma a dire la verità non fa molta differenza perché appena arrivate siamo subito state accolte dallo staff del residence e della scuola e sono stati tutti gentilissimi. Ti senti subito a casa e con i compagni di classe e i professori si crea subito questo rapporto speciale per cui, che tu sia da solo o con qualcuno che conosci, ti ritrovi comunque subito a fare amicizia.


Consigliereste l’esperienza con Kaplan? Perché? 


Serena: Sì, assolutamente! Il perché è difficile da riassumere in una risposta. Ci sono troppe ragioni, tante delle quali le abbiamo dette fino a ora. In generale assolutamente sì, perché è un’esperienza che ti arricchisce da tantissimi punti di vista, personali e non. 
Francesca: Al di là del corso di inglese, abbiamo davvero imparato nuove cose, ci siamo divertite a lezione, ma è proprio tutto quello che ti da questa esperienza che ti arricchisce a livello personale e come individuo. Ci siamo trovate benissimo con tutto lo staff di Kaplan, erano tutti gentili e disponibili. Diciamo che siamo molto tristi di essere tornate a casa!
 

 

Se anche voi, come Francesca e Serena, volete vivere la Kaplan Experience studiando l’inglese a Dublino o a Edimburgo, scaricate gratuitamente la nostra brochure per avere maggiori informazioni o contattate un nostro consulente!

calcola il preventivo

Condividi ora 
Articoli Correlati